Blog


15 Febbraio 2019

La Corte dei Conti europea esaminerà l’Assistenza Sanitaria Transfrontaliera

La Corte dei Conti europea esaminerà l’Assistenza Sanitaria Transfrontaliera

La Corte dei Conti europea ha eseguito, nella seconda metà del 2018, una verifica sulla correttezza dei dati di bilancio circa le disposizioni in materia di assistenza sanitaria transfrontaliera nell’UE.

I controllori della Corte esamineranno il monitoraggio e il sostegno fornito dalla Commissione europea per porre in atto la normativa UE 2011/24 in materia di accesso all’assistenza sanitaria transfrontaliera, i risultati raggiunti fino ad ora per i pazienti e l’efficacia del quadro di finanziamento dell’UE e delle azioni finanziate.

Il controllo riguarderà anche il settore dell’assistenza sanitaria elettronica (e-Health); questa, tramite la tecnologia informatica, consentirà di migliorare le prestazioni sanitarie e la salute dei cittadini.

I Paesi dell’UE coinvolti saranno: Danimarca, Svezia, Paesi Bassi, Italia e Lituania. Nei primi mesi del 2019, verrà pubblicata la relazione finale.

Con la Direttiva 2011/24/UE sull’assistenza sanitaria transfrontaliera, l’Unione Europea assicura ai suoi cittadini l’accesso ad un’assistenza sanitaria sicura e di alta qualità anche in una Paese diverso da quello di appartenenza, purchè sia sempre all’interno dell’UE e il diritto ad essere rimborsati per l’assistenza ricevuta. Questo rappresenta uno dei princìpi del mercato interno.

Source: www.eca.europa.eu