Blog


27 Luglio 2020

È pronto il documento delle Regioni per regolamentare la visita medica specialistica via web

È pronto il documento delle Regioni per regolamentare la visita medica specialistica via web

Con la ripresa dell’attività ambulatoriale programmata, compatibilmente con l’andamento epidemiologico della pandemia COVID 19, saranno diverse e molteplici le difficoltà da superare. Prima di tutto il numero delle visite in lista di attesa, che si è allungato in questi ultimi mesi e si andrà ad allungare ulteriormente!

Per effettuare visite in presenza del paziente ci saranno importanti limiti organizzativo-strutturali. Per esempio, le postazioni di pre-triage all’accesso delle strutture, con la conseguente riduzione di spazi dove far attendere o visitare i pazienti, la necessità di ridurre potenziali occasioni di contagio, con procedure di sanificazione degli ambienti ad ogni prestazione ed il mantenimento del distanziamento sociale.

Per questo motivo, la Commissione Salute delle Regioni ha messo a punto un documento con le regole omogenee per l’erogazione delle prestazioni ambulatoriali a distanza, con le indicazioni su sistema tariffario, classificazione, rilevazione, rendicontazione, adesione informata del paziente, Responsabilità sanitaria durante attività in televisita e comunicazione dell’esito della prestazione ambulatoriale erogata in modalità televisita. 

Le linee d’indirizzo saranno sottoposte lunedì 27 luglio ai governatori.

Ecco quali sono le prestazioni erogabili secondo il documento emesso dalla Commissione Salute.

Le prestazioni ambulatoriali che non richiedono l’esame obiettivo del paziente (tradizionalmente composto da ispezione, palpazione, percussione e auscultazione) ed in presenza delle seguenti condizioni: – il paziente è inserito in un percorso di follow up da patologia nota
– il paziente è inserito in un PDTA formalizzato in Azienda, o a livello regionale
– il paziente necessita di monitoraggio, conferma, aggiustamento, o cambiamento della terapia in corso (es. rinnovo piano terapeutico o modifica dello stesso)
– il paziente necessita di valutazione anamnestica per la prescrizione di esami di diagnosi, o di stadiazione di patologia nota, o sospetta
– il paziente necessita di spiegazione, da parte del medico, degli esiti di esami di diagnosi o stadiazione effettuati, cui può seguire la prescrizione di eventuali approfondimenti, o di una terapia
– ogni altro scenario dove il medico valuti la possibilità di erogare la visita in modalità “televisita”