Blog


15 Marzo 2019

Assistenza sanitaria in Europa: anche gli Umbri possono usufruirne, con tanto di rimborsi

Assistenza sanitaria in Europa: anche gli Umbri possono usufruirne, con tanto di rimborsi

I cittadini dell’UE, grazie alla Direttiva 2011/24/UE, hanno la possibilità di potersi curare in un Paese diverso dal proprio ed ottenere il rimborso spese direttamente dallo Stato in cui vivono. I pazienti si spostano per accedere ad un miglior livello di assistenza sanitaria rispetto a quello che è in grado di offrirgli la propria regione, o il proprio Paese. Per chi non può attendere di essere curato presso le strutture ospedaliere della propria Nazione, viste le lunghe liste d’attesa, ora può accedere ai sistemi sanitari di altri Paesi facenti parte dell’UE.

Le norme dell’UE sull’assistenza sanitaria transfrontaliera garantiscono a tutti i cittadini europei il diritto di beneficiare di un trattamento medico programmato (come per esempio una visita specialistica, una terapia per una specifica patologia medica o un’operazione chirurgica) in un altro Paese dell’UE alle stesse condizioni dello Stato di residenza. In più, l’assicurazione sanitaria nazionale copre, almeno in parte, i costi necessari per ricevere un trattamento all’estero. Il rimborso spese dovrebbe essere pari a quello dei costi che si sarebbero dovuti sostenere nel proprio Paese d’origine.

L’indicatore multidimensionale dell’Umbria 2018, che si basa su dati di fonte Istat, mostra come la regione sia tra le prime in Italia per indice di gradimento in relazione all’assistenza medica e infermieristica. Nonostante l’Umbria, quindi, risulti tra le migliori regioni italiane per salute e sanità può sempre risultare utile tenere presente la possibilità di farsi curare all’estero. Chi si occupa di fornire informazioni ai pazienti interessati all’assistenza sanitaria transfrontaliera è il Punto di Contatto Nazionale (NCP), istituito presso il Ministero della Salute.

Non dimentichiamo che la salute è un diritto di tutti e l’UE, con l’aiuto dei suoi Stati membri, si impegna ogni giorno a salvaguardarlo.

Source: www.perugiatoday.it